Sabucina PDF Stampa E-mail
Luoghi - Zone Archeologiche

sabucinaLa zona archeologica di Sabucina e' uno dei siti archeologici siciliani piu' interessanti risalente al periodo castellucciano. Il centro d'origine greco-sicula si sviluppa nella montagna omonima ed in una posizione di dominio della vallata del fiume Salso. Clicca qui per vedere la mappa

Il centro indigeno originario ha subito varie fasi di distruzione e di conseguente nuovo sviluppo. Da ricordare, infatti, e' lo sviluppo del nuovo centro avvenuto tra l'ottavo ed il settimo secolo A.C. ed una nuova fase risalente al V secolo A. C. durante la quale la zona subi' l'influenza ellenica. Il centro fu definitivamente abbandonato alla fine del V secolo A. C..

I reperti archeologici presenti nella zona sono innumerevoli, a partire dalla parte denominata "Sabucina Bassa" presente ai piedi della montagna omonima e comprendente tombe a grotticella risalenti alla prima eta' del bronzo. Alle pendici del colle sono stati trovati manufatti che vanno dal terzo al secondo millennio, e di epoca tardo-romana.

La sommità ospita un vasto abitato del XIII-XI secolo (tarda età del bronzo – facies Pantalica Nord) con abitazioni a capanna di pianta circolare che non sembrano rispecchiare un preciso piano urbanistico: esse sono le prime di questa facies finora rinvenute in Sicilia; alle capanne si accompagnano tombe a grotta anch’esse di pianta circolare con dromos riutilizzate in epoca greca, e perciò sprovviste di corredo.

L’elemento più notevole di questo abitato preistorico è costituito da tre capanne circolari unite tra di loro da due muri curvilinei: in questo complesso sono stati trovati due forni e numerose matrici per la fabbricazione di oggetti in bronzo, ciò che testimonia una locale industria per la lavorazione del metallo.

La sommità del colle restò quindi abbandonata sino al VII secolo, quando accolse un abitato indigeno entrato presto in rapporti con Gela, come numerosi reperti sembrano indicare. Una volta ellenizzato l’insediamento, nel corso del VI secolo, venne provvisto di fortificazioni lungo il pendio (a Nord era naturalmente difeso da uno strapiombo); una seconda fortificazione, che in parte inglobò, in parte sostituì la prima, fu eretta nel V secolo ed altri rimaneggiamenti si ebbero nel IV: alla fine di questo secolo la città fu definitivamente abbandonata, e solo nel IV-V sec. D. C. il luogo ospiterà una fattoria tardo-romana.

Gli scavi hanno messo in luce un notevole tratto di mura provvisto di 15 torri rettangolari, ad eccezione di tre che sono a pianta semicircolare, con ingresso difeso strategicamente da un muro parallelo alla cinta e terminante nella torre che lo fiancheggia. La città racchiusa da queste fortificazioni presenta nel VI

Una successiva parte della zona raggruppa i resti di un centro indigeno che si e' sviluppato tra il XII ed il X secolo A. C..

Tra gli altri reperti preservati nella zona occorre ricordare, inoltre, quelli riguardanti una capanna-santuario e l'Antiquarium che preserva alcuni reperti delle varie necropoli della zona come il "Sacello di Sabucina" - un modello in terracotta risalente al VI secolo A.C.

Nella zona adiacente il Monte Sabucina c'e' il Monte Capodarso che offre la possibilita' d'ammirare altri interessanti reperti risalenti ad un abitato preistorico che subi' una successiva fase di ellenizzazione. Tali resti sono un muro di fortificazione, delle necropoli e dei resti in ceramica ed in terracotta, elementi che esemplificano quel che era l'antico centro sicano.

E' possibile visionare i resti di questa e di altre interessanti zone archeologiche presso il nuovo museo archeologico di Caltanissetta.

Curiosità

Motyon: intorno al 450 a.c.un principe indigeno dei Siculi, cercò di riconquistare il predominio delle città della Sicilia interna che appartenevano ai greci. In quest'ccasione distrusse due grossi centri: Morgantina (nel siracusano) e Motyon, che qualche archeologo ha fatto coincidere con ilsito di Sabucina.

Fonte: http://www.artecom-onlus.org/Archeologia Sabu.html

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [url] [quote] [code] [img]   
:D:angry::angry-red::evil::idea::love::x:no-comments::ooo::pirate::?::(
:sleep::););)):0
 

Galleria Fotografica

Condividi questo sito

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinRSS Feed

Video

You need Flash player 6+ and JavaScript enabled to view this video.
Title: Processione Gesù Nazareno
Playlist: 0 | 1

Amici della Miniera

Amici della Miniera

Strumenti

Ci trovi anche su...

  • Facebook:
  • YouTube:
  • Flickr:

Contatore Visite


Oggi:9
Ieri:110
Mese Attuale:2081
Mese Precedente:3048
Totale Visite:121989

Home | RSS Feed
Copyright 2011 "Piccola Atene". Per ulteriori informazioni fare riferimento al disclaimer.
Licenza Creative Commons

Il sito e tutto il materiale in esso contenuto è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0
Proudly Powered by Joomla Design by : Free Joomla 1.5 Template | Supported by : Modern Home Design | CSS | XHTML

Top